Sapori e lingue della Svizzera

I formaggi della Svizzera

 

La Svizzera è conosciuta in tutto il mondo come la patria dei formaggi più gustosi, del miglior cioccolato e di tantissimi piatti tipici che, solo per questo motivo, valgono di sicuro la pena. Se avete in programma di fare un viaggetto da quelle parti, consigliamo quindi di non sottovalutare le sue bontà gastronomiche!

Alla scoperta dei formaggi

Per gli amanti del formaggio consigliamo di non perdersi assolutamente l’opportunità di fare una visita a Berna: apprezzeranno le sue stupefacenti bellezze e attrattive, e la visita si può concludere con un tour in uno dei tipici caseifici in cui è possibile anche degustare i prodotti locali.

Il cantone di Berna è noto soprattutto per il celebre Emmentaler DOP e per il Berner Alpkäse DOP sia fresco sia per la sua versione più stagionata (il Berner Hobelkäse DOP).

Per poter arrivare senza problemi nella valle dei formaggi, si può usufruire comodamente del trenino panoramico e si può anche pernottare presso i vari hotel con la prima colazione compresa.

Nel Moesano si possono trovare i migliori vini, formaggi e salumi, perché sono prodotti gastronomici di altissima qualità e permettono di scoprire la bellezza incontaminata di questo luogo. Per gli amanti delle escursioni, è possibile visitare il Passo del San Bernardino per poi concedersi successivamente uno sfizioso aperitivo con vini e prodotti locali.

Per i buongustai più golosi ma anche romantici, la Svizzera offre una gemma: la bellissima Lugano, che si rivela ideale per le coppie che possono concedersi delle passeggiate romantiche sul lungolago. Merita una visita sia per il famoso casinò che per le vie del centro storico, ricco di sfavillanti vetrine.

In Svizzera, a suon di romancio

La città di Coira in SvizzeraTra un assaggio e l’altro di formaggi, l’orecchio cade inevitabilmente sulla lingua locale. Il romancio è stato riconosciuto come la quarta lingua nazionale svizzera dopo il tedesco, il francese e l’italiano, questo è avvenuto il 20 febbraio 1938. Alla base del romancio vi è un intreccio linguistico di molte civiltà storiche: è collegati ai celti, ai galli, agli etruschi e ai romani.

Nella zona dei Grigioni ancora oggi sopravvivono addirittura ben cinque diversi dialetti romanici:

– il Sursilvan
– il Sutsilvan
– il Surmiran
– il Putèr
– il Vallader

In passato il romancio rischiò di essere cancellato per essere sostituito dal tedesco, ma i romanici lottarono nel tentativo di conservare la loro lingua e crearono la loro lingua scritta comune: il Rumantsch Grischun, che dal 2001 è la lingua ufficiale cantonale.

Questi e molte altri aspetti della Svizzera possono essere scoperti gradualmente, man mano che ci si avvicina con il Trenino Rosso. Per maggiori informazioni cliccare QUI.

The following two tabs change content below.

Giuliana Centamore

Mi chiamo Giuliana, per me viaggiare significa conoscere luoghi nuovi e misteriosi,amo scoprire odori,colori e sapori tradizionali

Ultimi post di Giuliana Centamore (vedi tutti)

Comments are closed.

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.