La Madonna di Medjugorje: guida, madre e protettrice

Madonna di Medjugorje- chiesa di San Giacomo

“Sono venuta per dire al mondo: Dio esiste! Dio è verità! Solo in Dio c’è la felicità e la pienezza della vita!”. Queste le parole della Madonna di Medjugorje quand’è apparsa, il 16 giugno 1983, ad un gruppo di ragazzi di un paese contadino nei Balcani.

Attraverso i suoi messaggi e i suoi avvertimenti a pregare per la pace, la Mamma Celeste ha più volte cercato di risvegliare la fede degli uomini, a lungo messa in secondo piano dall’odio, il rancore e la rabbia. “Dio ha piena fiducia in Me. Ed io intercedo le Grazie e proteggo in modo particolare coloro che sono consacrati a Me”, spiega successivamente, il 31 agosto 1982, cercando in tutti i modi di portare alla conversione coloro che si sono allontanati dalla retta via o che ancora non hanno trovato Cristo.

La Madonna di Medjugorje: una Santa guida

Madonna di Medjugorje- collina delle apparizioniEcco dunque che la Madonna di Medjugorje viene spesso indicata come la Guida che Dio ha scelto di donare agli uomini, affinché possa, con il suo fare materno, prendersi cura dei suoi figli, in particolare dei non credenti. San Paolo stesso, durante, una delle sue lettere ai Corinzi, spiega che certi concetti- nello specifico lo Spirito Santo- siano incomprensibili per l’uomo, che tende quindi a classificarli come “follia”. Grazie alla Vergine Maria, anche quelle questioni più delicate, come l’accettare la morte terrena dei propri cari, così come il perdono, possono essere affrontate con uno sguardo nuovo, intriso dell’amore dello Spirito Santo, della fede e della preghiera.

La Madonna di Medjugorje: la Mamma Celeste venuta sulla Terra

Sebbene sia spesso rifiutata e rinnegata, la Madonna di Medjugorje, apparsa sulla collina del Podbrdo 35 anni fa, è sempre pronta a mostrare il cammino di santità a tutti, indipendentemente dai peccati commessi. Questo prova senza dubbio che in ogni sua apparizione ai veggenti, c’è la voglia di proteggere e avvertire, continuamente e senza tregua, noi uomini che non abbiamo ancora imparato, dai terribili massacri del passato, a convivere con la diversità. Di idee, razza, religione e credo politico. Di conseguenza, le guerre continueranno nei secoli nei secoli, centinaia di migliaia, se non forse di più, di innocenti verranno uccisi e la sete di potere crescerà a dismisura. E questo, ad una mamma, spezza il cuore.

La Madonna di Medjugorje: la protettrice dei suoi cari figli

Madonna di Medjugorje- statua sul luogo della apparizioniPer questo la Madonna di Medjugorje, ogni 2 e 25 del mese, oltre che durante i messaggi straordinari, si confida con noi, donandoci di volta in volta dei consigli preziosi, che potrebbero davvero cambiare le sorti del mondo. Ma noi, che non viviamo ogni giorno secondo la fede divina, non riusciamo ad accettarli.

La Madonna di Medjugorje: le apparizioni come quella a Tirano

Sono molteplici le occasioni e i luoghi in cui la Beata Vergine si è manifestata. Tra le altre, anche a Tirano, città di partenza del Trenino Rosso del Bernina, patrimonio UNESCO. Nel punto esatto dove oggi sorge il Santuario, è apparsa al beato Mario Omodei, il 29 settembre 1504, salutandolo con le parole: “Bene avrai”, e chiedendo la costruzione di una chiesa in Suo onore.

The following two tabs change content below.

Krizia Ribotta

Giornalista, blogger e autrice con la passione per il cinema, la lettura e i viaggi. Pubblica articoli dal 2010, da quando ha iniziato a scrivere per giornali e blog italiani e americani, con cui continua a collaborare. Autrice di un libro per il sociale, sta per esordire come travel blogger con il suo primo ebook dedicato interamente a consigli, recensioni e confidenze sui viaggi.

Comments are closed.

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.