5 leggende della Valmalenco

Valmalenco

 

Una delle valli laterale della Valtellina, in provincia di Sondrio, si presta per numerose storie e dicerie che si sono tramandate nel corso dei secoli. Di seguito le 5 leggende della Valmalenco più conosciute, che affascinano continuamente i turisti e conferiscono maggior fascino a queste zone che, di per sé, sono già speciali.

Leggende della Valmalenco: #1. la leggenda del Bernina

Quella del Bernina è una delle storie più belle, perché richiama la tragedia di Giulietta e Romeo. Un tempo infatti, sul Munt Pers, vivevano Eratsch e Teresa, soprannominata “la rosa della montagna”. I loro genitori non volevano che si frequentassero, e fecero sì che il giovane partisse per la guerra. La ragazza, appresa la notizia, morì d’amore. Quando Eratsch fece ritorno, avuta la tragica notizia, salì fino al punto più alto della montagna e si gettò nel crepaccio del LabirYnth.

Con il passare dei secoli, il ghiacciaio coprì l’intera zona, tranne una rupe arida, in ricordo della “rosa della montagna”. Ancora oggi, si dice che durante le notti di bufera, è possibile vedere il fantasma tormentato di Teresa, che vaga alla ricerca del suo amato.

Leggende della Valmalenco: #2. la leggenda di Antonio

Tra le varie leggende della Valmalenco, si narra che gli abitanti di Lanzada stavano per costruire la nuova chiesa sul terreno di un certo Antonio, che voleva coltivarci un orto. Per protesta, quindi, l’uomo non contribuì ai lavori, e poco dopo morì. La chiesa era quasi ultimata, ma durante la notte la gente si lamentava di certi rumori, come di un martello che battesse. Si racconta che fosse Antonio, che ogni notte, puntuale, lavorava fino alle 3 di mattina per dare una mano alla costruzione del luogo sacro. I più curiosi possono ancora sentirlo oggi, durante le notti più buie, con quell’eco dei colpi incessanti di martello…

Leggende della Valmalenco: #3. la leggenda di Bondoledo

Nella Valle del Vendulotto, oltre ad una chiesetta e un grande prato, non si vede anima viva… perché sono davvero tutti morti. Un giorno, infatti, una valanga colpì la cittadina di Bondoledo, uccidendone gli abitanti. Da allora nessuno più osò iniziare dei lavori o andare ad abitare lì, perché la montagna potrebbe cadere una seconda volta. E poi, come si dice, mai costruire sopra i cimiteri… Anche questa è una delle più conosciute, tra le leggende della Valmalenco.

Leggende della Valmalenco: #4. la leggenda di Ciappanico

Paesaggio della ValmalencoI briganti della Rocca del Castellaccio sono più attivi che mai, per cui bisogna fare molta attenzione di notte nella zona di Ciappanico. Abili nel loro “lavoro”, questi ladri potrebbero anche arrivare ad uccidere pur di strappare una borsa o un orologio dal polso…

Leggende della Valmalenco: #5. la leggenda della Valmalenco

Tra le leggende della Valmalenco, una curiosa è senza dubbio quella che vede Valmalenco una creatura umana. Si dice che sia Valmalenco che Pizzo Scalino, un tempo, erano due persone, e dal loro amore nacquero dei figli: Chiesa, Caspoggio e Lanzada. La primogenita sposò Mallero, ed ebbero due figli, Primolo e Chiareggio. Primolo era viziato e voleva andare a vivere per conto suo, mentre il fratello preferì andare a vivere sotto due ceppi, Disgrazia e Ventina, che per lui erano come nonni. All’ombra di questi alberi nacquero molte altre creature, di cui i paesi della Valmalenco oggi portano i nomi.
Si dice che Dio, vedendo tanta perfezione nei sentimenti e negli affetti di quelle famiglie, decise di rendere tutte quelle persone eterne, trasformandole in monti, valli e cittadine, in modo che potessero godere dell’eternità.
The following two tabs change content below.

Krizia Ribotta Giraudo

Giornalista, blogger e autrice con la passione per il cinema, la lettura e i viaggi. Pubblica articoli dal 2010, da quando ha iniziato a scrivere per giornali e blog italiani e americani, con cui continua a collaborare. Autrice di un libro per il sociale, sta per esordire come travel blogger con il suo primo ebook dedicato interamente a consigli, recensioni e confidenze sui viaggi.

Ultimi post di Krizia Ribotta Giraudo (vedi tutti)

Comments are closed.

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.