Dopo quello Giallo e Rosso, ecco il Trenino Verde delle Alpi

Trenino Verde delle Alpi

 

Ennesimo “matrimonio” tra l’Italia e la Svizzera: a sancirlo, questa volta, è il Trenino Verde delle Alpi, che, tramite la linea di valico del Lötschberg, collega Domodossola a Berna, la capitale federale della Svizzera.

Il Trenino Verde delle Alpi

Battezzato “il fratello minore del Trenino Rosso del Bernina, questo nuovo mezzo, con le sue carrozze panoramiche, permette di esplorare un angolo della Svizzera diverso dal solito, in quanto passa per viadotti e gallerie suggestive. Due esempi? L’imponente viadotto di Kander, o la Rampa Nord, la galleria di 1655 metri che, con la sua forma elicoidale, ha una pendenza unica nel suo genere.

percorso Trenino Verde delle AlpiOltre ai paesaggi idilliaci, tra cui il lago di Oeschinen, uno dei più grandi laghi alpini, e la Valle del Lötschen, considerata la più bella delle Alpi, è anche possibile visitare il centro storico di Briga, con il suo museo delle Guardie Svizzere, che saprà incantare i più piccoli.

Da non perdere, poi, la città di Thun, con il suo maestoso castello degli Zähringen, che domina i vicoli romantici e le piazze.

Una volta giunti a Berna, si respirà un’aria di modernità intrisa a tradizione e cultura, che merita di essere assorbita a pieni polmoni. Anche per questo, la linea ferroviaria Bls, ha in programma, per il 2017, di aumentare il numero di treni, arrivando ad avere un servizio fino alla sera, per collegare i due Paesi.

The following two tabs change content below.

Luca Moressa

Sono luca, mi piace viaggiare, scoprire nuovi luoghi e condividere con le persone semplici giochi di prestigio

Ultimi post di Luca Moressa (vedi tutti)

Comments are closed.

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.