LE FERMATE

Centenario Trenino Rosso

Trenino Rosso Bernina - Centenario FesteggiamentiIl 2010 è stato un anno molto importante per il Trenino Rosso del Bernina, in quanto è stato celebrato il suo centenario. La Ferrovia Retica ha organizzato, per questi 100 anni del Trenino Rosso del Bernina, svariate manifestazioni ed eventi di diversa natura, atti a celebrare questo importante traguardo raggiunto e a dare un’ulteriore valorizzazione alla tratta Tirano – Saint Moritz, dichiarata soltanto qualche anno prima come Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO.
Grazie alla sua attività continua ed ininterrotta lungo il corso dell’anno, caratteristica peculiare del Trenino Rosso del Bernina, la Ferrovia Retica ha deciso di dividere i festeggiamenti in quattro grandi eventi, uno per stagione. Questa scelta è stata fatta per ricordare a tutti che il Trenino Rosso del Bernina può essere utilizzato tutti i giorni, indipendentemente dalla stagione e da qualsiasi condizione climatica, nevicate incluse.

Il via ai festeggiamenti è stato dato ufficialmente a Saint Moritz nella stagione invernale, utilizzando lo storico treno spartineve del 1912, funzionante a vapore, per scavare, al suo passaggio, un muro di ghiaccio e neve posizionato sui binari della stazione cittadina, aprendo così la Porta Bernina.
Dopo aver aperto il varco nella neve, si è inaugurata, sempre in stazione, la mostra organizzata dall’Unesco, seguita poi da un trasferimento verso Diavolezza a bordo del Trenino Rosso del Bernina per inaugurare il Museo del ghiaccio. Innumerevoli fuochi d’artificio sono stati utilizzati lungo tutta la tratta, arrivati all’Alp Grum è stato possibile effettuare una stupenda escursione, oltre a permettere una sosta nella confortevole baita-ristorante da cui si gode di una vista imperdibile sulla Val Poschiavo.

L’8 e il 9 Maggio, grazie all’arrivo della bella stagione, sono stati i giorni primaverili in cui si è festeggiato il centenario del Trenino Rosso del Bernina. in questi giorni è stata aperta anche a Tirano la Porta Bernina, è stato inaugurato il sentiero che costeggia la tratta Tirano-Thusis, patrimonio UNESCO, e sono state presentate le nuove carrozze Allegra. I festeggiamenti non hanno riguardato solo la tratta ferroviaria, infatti fra Tirano, Valposchiavo ed Engadina sono state organizzate numerose mostre ed esposizioni a tema “storia e cultura”, oltre a numerose feste cittadine.

I festeggiamenti estivi si sono concentrati maggiormente nell’area di Brusio, e per la precisione hanno interessato il suo tratto più famoso, il viadotto elicoidale; questa struttura è stata presa come spunto per disegnare il logo del centenario del Trenino Rosso del Bernina. Oltre ad allestire scenicamente il viadotto per ospitare la torta di compleanno, i fuochi artificiali e la musica, è stata inaugurata una installazione molto particolare chiamata “Progetto Ark Sound”, una scultura galleggiante, ad opera dello scultore Daniele Ligari, posta sul Lago Bianco e che interagisce con le sue onde .

Trenino Rosso del Bernina - Centenario Progetto Ark

Nei giorni 18 e 19 Settembre sono stati celebrati diversi avvenimenti legati a quelli previsti per l’autunno. A Pontresina è stata organizzata una delle feste popolari più importanti, oltre ad inaugurare un sentiero d’incontro fra Svizzera e Italia ed organizzare assieme all’UNESCO un seminario con la presenza di diversi responsabili dei siti e delle attrazioni legate alla Ferrovia retica.

Oltre a questi eventi, che sono stati quelli che hanno avuto un richiamo di persone ed un successo maggiore, per tutto l’anno si sono susseguite numerose iniziative quali viaggi su carrozze d’epoca originali con accompagnatori, o il “pullman express”, il Treno del giubileo, e promozioni speciali per le famiglie con pacchetti speciali pensati per l’occasione.

Nell’anno del centenario del Trenino Rosso del Bernina, anche il Giro d’Italia si è fermato ad omaggiare e festeggiare questo avvenimento. Per i l’evento dei 100 anni è stato anche creato un apposito logo che rappresenta, in maniera stilizzata, il viadotto elicoidale di Brusio che, anche se da un punto di vista tecnico non rappresenta una soluzione senza precedenti, è diventato in fretta ha il simbolo del Trenino Rosso del Bernina, donandogli una notorietà internazionale.

Tutto quello che è stato organizzato in occasione di questo traguardo veramente importante, il centenario, è stato senza dubbio senza precedenti ma anche fare un singolo viaggio a bordo del Trenino Rosso del Bernina è un momento indimenticabile.

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.