LE FERMATE

Ferrovia Retica

Ferrovia Retica - Trenino Rosso del Bernina
Ferrovia Retica e Trenino Rosso del Bernina… l’emozione continua

Chi ha già fatto un viaggio sul Trenino Rosso del Bernina ne è rimasto affascinato e vorrebbe rivivere le stesse forti suggestioni, può provare un’altra delle altre … tutte facenti parte della Ferrovia Retica.

La Ferrovia Retica, in tedesco Rhätische Bahn (RhB), è la compagnia ferroviaria svizzera che gestisce una rete di ferrovie a scartamento ridotto (1.000 mm) nel cantone Grigioni.

La storia del Trenino Rosso del Bernina, iniziata con la sua costruzione nel 1910, è legata nei suoi primi anni di vita all’impresa privata che ebbe l’idea e la realizzò.

A partire dal 1942, solo trent’anni dopo la sua costruzione, la ferrovia del Trenino Rosso del Bernina venne inglobata dalla Ferrovia Retica, l’azienda di trasporto ferroviario svizzera, la cui rete di si compone di circa 385 km di ferrovie.

Gestione linee ferroviarie – Ferrovia Retica

• Coira – Arosa
• Davos – Filisur
• Klosters Lavin (Ferrovia del Vereina)
• Landquart – Coira – Thusis
• Landquart – Davos
• Pontresina – Scuol (Ferrovia dell’Engadina)
• Reichenau – Disentis
Tirano – Saint Moritz (Trenino Rosso del Bernina)
• Thusis – Saint Moritz (Ferrovia dell’Albula)

Le linee ferroviarie dell’Albula e del Bernina tra Thusis e Tirano (sul cui percorso transita in gran parte il Trenino Rosso del Bernina) sono state inserite, nel 2008, nella lista del Patrimonio Mondiale dell’umanità dell’UNESCO come esempi tecnicamente avanzati di gestione del paesaggio di alta montagna e come ferrovie a scartamento ridotto più spettacolari del mondo.

Il Trenino Rosso del Bernina, assolutamente unica nel suo genere, costituisce solo una parte della Ferrovia Retica … ma è sicuramente la più affascinante e la più comoda per chi arriva dall’Italia, ideale anche un viaggio in giornata.

Un’idea originale per chi vuole portare i bambini fuori città ed un’esperienza affascinante per gli adulti … assolutamente unica nel suo genere perché permette di passare nell’arco di due ore dai ghiacciai alle palme, di attraversare tre regioni linguistiche e di superare un confine nazionale (tra Italia e Svizzera).

 

Storia della Ferrovia Retica

Inizialmente il Trenino Rosso del Bernina non faceva parte della Ferrovia Retica, società fondata nel 1888 e nata per opera dell’olandese Willem-Jan Holsboer, principale promotore della linea ferroviaria da Landquart a Davos.

Dato il successo della prima linea inaugurata nel 1889, furono avviati nuovi progetti per realizzare una estesa linea ferroviaria nel cantone dei Grigioni. Fu così grazie alla nuova attività, nel 1985 la ragione sociale scelta in un primo momento Schmalspurbahn Landquart-Davos, fu cambiata in quella attuale, Ferrovia Retica.

Nel 1942 la Ferrovia Retica acquisì la linea del Trenino Rosso del Bernina, ampliando il proprio raggio di azione fino in Valtellina, a Tirano in Italia.

Oggi la società è quasi interamente di proprietà pubblica con partecipazioni dello Stato Federale e del Cantone, con solo una percentuale del 5% in mano a privati. Nel 2008 il personale dell’azienda assommava a 1.348 persone.

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.